Blog: http://sospesanelvento.ilcannocchiale.it

bugie

 

Ogni tanto raccontiamo bugie. E il più delle volte con aria convincente. Ci raccontiamo che: ” lo facciamo a fin di bene”, per “non far soffrire chi abbiamo davanti”. Ma sono bugie che raccontiamo a noi stessi, ci guardiamo allo specchio e non vediamo noi riflessi ma, quello che raccontiamo. Non mi piace mentire eppure l’ho fatto anch’io e… anche voi…pensateci. Molto più spesso preferisco non raccontare, così faccio finta di consolarmi che non si tratti di una vera bugia.

Ho mentito sulla bellezza di vestito, ho mentito sulla bontà di una pietanza, ho mentito sulla piacevolezza di una compagnia di amici, ho mentito su dove avessi trascorso la notte e con chi, ed ho mentito anche sul piacere di un amplesso. Sempre con “buone intenzioni”. Chi non ne ha.

Solo quando ho detto “Ti amo” non ho mai mentito. Ma forse la bugia a volte è insita proprio in questa stessa parola. Ti amo complica la vita, rivoluziona le esistenze, a volte ti costringere a diventare coraggioso. Certo ti avvolge e ti lusinga. Ti coccola e ti fa sentire come fossi la stella più luminosa. Ma anche alle stelle capita di spegnersi. Ecco, allora che a volte resta una polvere luminescente a ricordo della luce che un tempo brillava, altre volte solo una polvere grigia.
C’è qualcosa che vola nell’aria, qualcuno deve aver detto ti amo.
O forse … era una bugia.

Pubblicato il 19/11/2011 alle 10.44 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web